Supplì molto croccanti

Ricetta dei supplì di mamma mia, con l’aggiunta del limone ;).

Supplì molto croccanti, fare attenzione a non stracuocere il riso e non farli freddare 😉

Ingredienti per circa 24 supplì

  • 600 g riso Arborio
  • 750 ml sugo di carne (es qualche costoletta di maiale)
  • 3 uova e altre 4 circa per la panatura
  • 150 g fior di latte
  • farina qb
  • pangrattato qb
  • 1 l olio di semi di arachide
  • la scorza di un limone e mezzo (a piacere)
  • 1 bicchierino di limoncello (a piacere)

Preparazione

Preparare un sugo di carne e farlo freddare.

Lessare il riso in abbondante acqua salata e lasciarlo molto al dente in modo da non farlo scuocere (in alternativa si può utilizzare riso che non scuoce). Freddare il riso con acqua, scolarlo ed unirlo alla salsa di pomodoro dosandola poco alla volta per capirne la quantità necessaria, aggiungere le uova unendole una ad una. Mescolare il tutto con la scorza di limone e il limoncello.

Tagliare la mozzarella a striscioline, preparare una ciotolina con farina, un’altra con 2 uova sbattute e l’ultima con pangrattato. Per non sporcarmi le mani in ogni ciotolina inserisco una forchetta e un cucchiaio in modo da non toccare i supplì con le mani ma di aiutarmi con l’ausilio di queste posate dedicate. Inizio la preparazione della panatura con due uova e a necessità ne aggiungo altre. Si può alleggerire il gusto dell’uovo allungandolo con acqua.

Raccogliere il riso nella mano, creare la fossetta centrale e coprirla col riso. Passare il supplì nella farina, nelle uova e nel pangrattato.

Formare tutti i supplì e farli riposare in frigorifero fino al momento della cottura.

 

Friggere i supplì in abbondante olio caldo (deve formare le bollicine quando si inserisce il fondo di un mestolo di legno), ridurre la fiamma quando l’olio è arrivato a temperatura. Rigirare i supplì quando hanno formato la crosticina e toglierli quando sono tutti dorati.

Eliminare l’olio in eccesso facendolo colare su carta assorbente (utilizzo la carta del pane con sopra un foglio di carta assorbente). Gustare i supplì molto croccanti da caldi ma non troppo 😉

Vota la ricetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *